Ecco a cosa servono le grandi opere: 21 arresti per corruzione per i lavori della Tav Milano-Genova e dell’A3
26/10/2016 14 Visualizzazioni

Ecco a cosa servono le grandi opere: 21 arresti per corruzione per i lavori della Tav Milano-Genova e dell’A3

Appalti truccati da Nord a Sud, dall’alta velocità ferroviaria alle autostrade. Un’operazione congiunta di Carabinieri e Guardia di Finanza torna a dipingere un’Italia in cui il sottobosco della corruzione affianca tutte le grandi opere. Le persone coinvolte sono almeno 21 in varie regioni, con accuse che vanno – a vario titolo – dalla corruzione alla tentata estorsione, fino all’associazione a delinquere.

Gli investigatori ipotizzano “condotte corruttive per ottenere contratti di subappalto” nei lavori di una tratta della Tav Milano-Genova, del 6° Macrolotto dell’A3 Salerno-Reggio Calabria e della People Mover di Pisa, l’impianto a fune che mette in collegamento l’aeroporto Galileo Galilei con la stazione centrale della città.

L’attività investigativa, denominata “Amalgama”, ha fatto scattare arresti nel Lazio, Lombardia, Piemonte, Liguria, Toscana, Abruzzo, Umbria e Calabria. L’indagine – spiegano fonti degli inquirenti – ha ricostruito presunte condotte illecite di un gruppo di persone costituito, organizzato e promosso dalla persona che, fino al 2015, è stato il direttore dei lavori nell’ambito delle tre opere pubbliche interessate e dal suo socio di fatto, un imprenditore calabrese del ramo delle costruzioni stradali, con l’aiuto di altre 9 persone, tra le quali anche alcuni funzionari del consorzio Cociv.

Il Tav Genova-Milano è un’opera che vale 6,2 miliardi e ha l’obiettivo di potenziare i collegamenti del sistema portuale della Liguria con le principali linee ferroviarie del nord Italia e il resto d’Europa. Si sviluppa lungo 53 chilometri, di cui 37 in galleria. Il Cipe ha fissato un limite di spesa di 6,2 miliardi per il consorzio Cociv – un colosso di cui fanno parte Salini Impregilo, Condotte e Civ – che dovrà realizzare i sei lotti. – FONTE

loading...
Previous Ultimi sondaggi politici elettorali: M5S sopra 30%, Pd sprofondato
Next Grillo incontra Virginia Raggi e la sua giunta: "Siete una macchina guerra. Non fermatevi"

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

News

REFERENDUM ; IL PD USA IMPROPRIAMENTE I PATRONATI PER CAMPAGNA ELETTORALE!

 “Alcune delle iniziative che si stanno eseguendo per appoggiare il fronte del Si al referendum del 4 dicembre, sono davvero vergognose. Oltre all’eventuale voto di scambio elettorale del Pd in

News

Andrea Scanzi: “I 5 Stelle non scendono nei consensi? Ecco perché..”

Di Andrea Scanzi per il Fattoquotidiano.it Nonostante la figura invereconda con l’Alde, il M5S non scende nei consensi. Anzi. Il sondaggio di Pagnoncelli lo dava ieri al 30.9 davanti al

News

NUOVO PREMIER? IL POLE POSITION C’E’ LUI! ECCO CHI POTREBBE ESSERE IL NUOVO PRESIDENTE DEL CONSIGLIO

In attesa delle definitive dimissioni, che arriveranno dopo l’approvazione della legge di Bilancio, già in aula domani, continua il toto-nomi: chi il premier dopo il passo indietro di Matteo Renzi?

News

TORINO: APPENDINO SCOPRE LA CLAMOROSA VORAGINE NASCOSTA DAL PARTITO DI RENZI!

IL PD A TORINO? HA BARATO SUI CONTI! APPENDINO SCOPRE LA CLAMOROSA VORAGINE NASCOSTA DAL PARTITO DI RENZI! Roma, col disastro della raccolta rifiuti e delle partecipate, e poi Torino,

News

Terremoti, lo stato italiano in 50 anni ha fatto sparire 70 miliardi, aumentando le accise

04/11/2016 – Per far fronte alle opere di ricostruzione delle zone interessate dai terremoti del Belice (1968), del Friuli (1976), dell’Irpinia (1980), delle Marche/Umbria (1997), della Puglia/Molise (2002), dell’Abruzzo e

News

Referendum, exit poll concordi: il No avanti di oltre 10 punti

Roma, 4 dic. (askanews) – Tutti gli exit poll diffusi dagli istituti di sondaggio sono concordi: il No è nettamente avanti nel referendum costituzionale, di circa 10 punti sul Sì.