FILIPPINE, DUTERTE: “AMMAZZEREI OGNI CORROTTO GETTANDOLO DA UN ELICOTTERO, L’HO GIÀ FATTO IN PASSATO”

Non si ferma la politica dura e repressiva del presidente delle Filippine Rodrigo Duterte che è salito alla ribalta delle cronache per la guerra che sta conducendo contro spacciatori...

Non si ferma la politica dura e repressiva del presidente delle Filippine Rodrigo Duterte che è salito alla ribalta delle cronache per la guerra che sta conducendo contro spacciatori e consumatori di droga Filippine, Duterte: .

Un conflitto che sta insanguinando le strade di Manila lasciando sempre più cadaveri agli angoli delle strade.

Ma ora il presidente filippino ha lanciato una nuova crociata e questa volta contro la corruzione.

E in un discorso tenuto martedì ha fatto intendere come, anche in questo caso, verrà adottato il pugno di ferro.

”Se sei corrotto ti verrò a cercare con un elicottero e poi ti butterò di sotto mentre siamo in viaggio per Manila”,

e proseguendo Duterte ha aggiunto per rinforzare il suo pensiero e non lasciar il dubbio che potesse essere semplicemente una boutade ” l’ho già fatto in passato, perchè non dovrei farlo di nuovo?”.

Il capo di stato ha poi precisato che il narcotraffico e la corruzione sono i principali nemici contro cui vuole incanalare tutte le sue forze e contro cui vuole condurre una battaglia senza esclusione di colpi.

I metodi però sanguinari di Duterte non stanno lasciando indifferente la comunità internazionale e le associazioni di difesa dei diritti umani che si sono dichiarate sconcertate per le misure della ”guerra contro il crimine” che ha già provocato oltre 6mila morti.

Fonte: Qui

loading...
CATEGORIE
News

POTREBBERE INTERESSARTI