MammaCasta La Mussolini piange miseria: “Tagli agli stipendi? Ci istigano al suicidio”
28/10/2016 14186 Visualizzazioni

MammaCasta La Mussolini piange miseria: “Tagli agli stipendi? Ci istigano al suicidio”

Alessandra in prima linea nella grottesca battaglia dei politici per difendere il vitalizio. Poi attacca Fini: un doppiogiochista

La feroce lotta degli onorevoli per salvarsi il vitalizio pullula di prodi guerrieri e ora ha anche un condottiero: Alessandra Mussolini. E’ lei che si è guadagnata la fascia del capitano in questa partita dai toni imbarazzanti. Perché proprio lei? E’ presto detto. “Toglierci il vitalizio? E’ come mandarci in giro nudi per strada” ha tuonato la nipotina del Duce “Poi è ovvio che uno si ammala, prende l’influenza, si aggrava, arriva la polmonite e quindi…”. Ma, signora Mussolini, rendere i politici uguali ai cittadini è “istigazione al suicidio?”. E lei: “Eh no, mi spiace, non è così. Facciamo le cose come si deve a questo punto. I cittadini vanno in pensione a 65 o 67 anni? Bene, allora noi della presunta ‘casta’ andiamoci a 70. Questa soglia dei 60 non ha senso”. Una prospettiva che getterebbe nella disperazione molti colleghi. “Per colpa di pochi, quelli che si sono arricchiti con la politica e i soldi sottobanco, paghiamo tutti”. Poi aggiunge: “Per i cittadini soffriamo ancora poco. Vogliono vederci soffrire ancora di più. Se abbassassero i nostri stipendi a 1000 euro al mese, la gente ci vorrebbe veder prendere 500 euro”.

Fini, il peggiore – Ma la Mussolini è implacabile, come fosse lei e la sua categoria quella presa di mira, stigmatizzata e perseguitata. E così – nell’intervista di Tommaso Labate al settimanale “A” – Alessandra è un fiume in piena. “Questa non è una riforma, è un’istigazione al suicidio”. Commenta così la manovra ‘Salva Italia. Poi torna ancora sulla riforma delle pensioni e sui tagli dei vitaliazi: “Questo è un vero e proprio blitz, si sono messi d’accordo Fini, Schifani e la Fornero”, ma secondo Alessandra il più imbarazzante è Gianfranco Fini perché: “lui ai tempi questa riforma l’aveva bloccata per impedire a Berlusconi di fare una bella figura a Berlusconi, per non fargli portare a casa un buon risultato. E ora che fa? La appoggia per fare un regalino a Monti”.

loading...
Previous Grandi Opere, nella maxi-retata arrestati anche il progettista e il manager del ponte sullo Stretto
Next Ammissione Pd:Abbiamo fatto gli interessi dell'UE non dell'Italia

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

News

ANTONIO DI PIETRO? DIFENDE A SPADA TRATTA LA RAGGI: “IL MIO CARO AMICO BEPPE GRILLO NON HA TORTO QUANDO LAMENTA CHE ALCUNI GIORNALISTI…”

Direttamente dal suo profilo facebook, il giudice di Mani Pulite, di Tangentopoli, Antonio Di Pietro, fa sapere ai suoi fans cosa pensa del polverone mediatico che in questi giorni ha

News

SOS EQUITALIA: IL M5S FA RISPARMIARE 14 MILIONI AI CITTADINI MA NON PER I MEDIA CHE NON NE PARLANO!

Prosegue l’impegno del M5S a difesa degli interessi concreti dei consumatori. Il lavoro e la passione di portavoce e cittadini attivi danno frutti importanti anche nella battaglia contro gli abusi

News

Il Movimento 5 stelle si prepara a governare

Il “no” che hanno detto gli italiani al referendum costituzionale ha messo in moto i partiti d’opposizione. Il Movimento 5 stelle infatti, pur criticando l’Italicum, punta sulle elezioni da svolgere

News

L’UNICO SCOPO DI ALFANO? CONSERVARE LA POLTRONA

È tutta questione di quid. Quello che Silvio Berlusconi riteneva non avesse il suo delfino Angelino Alfano e quello che invece il ministro dell’Interno sembra capace di tirare fuori quando

News

Ecco tutti i senatori a vita che paghiamo anche da morti

La notizia di poche ore fa è che gli eredi di Giulio Andreotti hanno presentato al Senato la domanda per avere la liquidazione da Senatore a vita: si tratta di

News

Caso Saguto: nelle carte dell’inchiesta spunta il nome del sottosegretario PD Davide Faraone

L’esponente siciliano del Pd risulta citato in una pagina di intercettazioni dell’indagine sulla gestione dei beni sequestrati alla mafia. Coperta da omissis. Mentre al Csm si continuano a studiare gli