#MENTANA: “DOPO IL #REFERENDUM SI TORNA AL VOTO”

Il referendum che sta per arrivare di fatto avrà conseguenze sugli equilibri della politica italiana. In caso di vittoria del No di fatto non è da escludere un ritorno...

Il referendum che sta per arrivare di fatto avrà conseguenze sugli equilibri della politica italiana. In caso di vittoria del No di fatto non è da escludere un ritorno alle urne. Ma secondo il direttore di Tg La7, Enrico Mentana, si potrebbe tornare al voto anche in caso di vittoria del Sì già nel 2017.

E Mentana si lancia in una vera e propria profezia: “Magistrale come sempre, Michele Ainis stamattina ha spiegato su Repubblica che, comunque vada il 4 dicembre, l’anno prossimo si torna al voto. Cito: “Quando si vota? Dipenderà dal referendum, dicono tutti gli analisti.

Se vince il No, elezioni anticipate; altrimenti la legislatura toccherà la sua scadenza naturale, nel 2018. Errore: si voterà comunque in primavera. Anche se vince il Sì, soprattutto in questo caso. Per una ragione politica: a quel punto, il presidente del Consiglio passerà all’incasso, come farebbe chiunque altro nei suoi panni.

Per una ragione istituzionale: si può tenere in vita, per un paio d’anni ancora, un Senato abrogato dal voto popolare? Sarebbe come se nel 1948, dopo l’entrata in vigore della Carta repubblicana, si fosse lasciato sopravvivere il Senato regio, come un fantasma intrappolato nella città dei vivi”.

Praticamente, se Ainis ha ragione (e per me ha ragione) c’è giusto il tempo delle vacanze di Natale: e poi in pratica saremo già di nuovo in campagna elettorale…”. Finirà così? Bisogna attendere il 4 dicembre…

Fonte: qui

loading...
CATEGORIE
News

POTREBBERE INTERESSARTI