SE PERFINO IL MORTADELLA SI DICE DELUSO: LA BADILATA DI PRODI A RENZI IN DIRETTA TV

Il giallo sulla scomparsa delle bandiere dell’Unione europea alle spalle di Matteo Renzi durante l’ultima diretta Facebook di sicuro non appassionerà la maggior parte degli italiani, ma di sicuro...

Il giallo sulla scomparsa delle bandiere dell’Unione europea alle spalle di Matteo Renzi durante l’ultima diretta Facebook di sicuro non appassionerà la maggior parte degli italiani, ma di sicuro ha dato un grosso dolore all’ex Presidente del Consiglio Romano Prodi.

1478933854290-jpg-renzi__una_vergogna_in_diretta__la_badilata_di_prodi

Ospite del nuovo programma di Bianca Berlinguer, Cartabianca su Raitre, tra un bofonchio e l’altro l’ex commissario europeo non riusciva a darsi pace: “Quando ho vista questa foto proprio mi ha preso male al cuore, perché noi abbiamo questa doppia identità, italiana ed europea, e non possiamo mica rinunciare”.

Sarà, ma Renzi lo ha fatto senza farsi venire particolari scrupoli. Alle spalle del premier durante l’ultimo #matteorisponde c’erano solo sei bandiere tricolore, un bel segnale chiaro in piena campagna elettorale. Eh sì perché i maligni dicono che l’idea sia venuta al guru americano Jim Messina, già consigliere di Barack Obama per l’ultima campagna elettorale.

Eliminare i simboli europei e tenere solo chiari riferimenti al più patriottico tricolore è stato letto come un tentativo sfacciato di intercettare i favori di quell’elettorato che poco digerisce l’invadenza di Bruxelles. Naturalmente da Palazzo Chigi hanno smetito.

Prodi non ammette eccezioni nè scuse per la campagna elettorale in corso. Davanti a un affronto così grave, arriva anche a punzecchiare Renzi: “Forse sono cattivo di animo, ma mi viene da dire, visto che siamo in tempi di trasmissioni sui Medici, mettiamo il giglio fiorentino accanto al tricolore italiano. Due bandiere però servono. O forse voleva mettere quella a stelle strisce, non lo so…”.

Fonte: Qui

loading...
CATEGORIE
News

POTREBBERE INTERESSARTI