Scoop clamoroso: ecco i primi nomi dei debitori di MPS. Nomi choc, ecco chi sono
11/01/2017 6543 Visualizzazioni

Scoop clamoroso: ecco i primi nomi dei debitori di MPS. Nomi choc, ecco chi sono

Dopo la proposta del presidente dell’Abi, Patuelli, Mps protegge i suoi grandi debitori. Ma alcuni nomi sono noti da tempo

La proprosta del presidente dell’Abi, Antonio Patuelli, di fare i nomi dei grandi debitori delle banche salvate dal piano di salvataggio pubblico, continua a far discutere.

Di fatto dopo l’apertura da parte del governo con le parole del sottosegretario all’Economia, Pier Paolo Baretta, è arrivata la chiusura da parte dei vertici di Mps con l’amministratore delegato della banca, Marco Morelli: “Non possiamofare quei nomi,altrimenti rovineremmo la loro reputazione”. Eppure alcuni di questi “nomi” che non avrebbero saldato il debito con la banca senese sarebbero noti da tempo. Si tratta di imprese che avevano ricevuto credito da parte del Monte senza poi però riuscire a rientrare. Tra i casi più noti ci sono ad esempio Sorgenia che era rimasta esposta per 650 milioni di euro con Mps, costringendo poi la banca senese ad entrare nella società per recuperare la perdita. Stesso caso del gruppo Marcegaglia esposto con la Banca agriola mantovana, controllata sempre da Mps. Ma tra i grandi debitori di Mps c’è ad esempio anche il gruppo Sansedoni Siena spa. Anche in questo caso dopo il prestito non c’è stato il rientro e così il gruppo è entrato nella galassia del Monte. Inoltre sempre come ricorda Libero tra le imprese insolventi ci sarebbero anche la senese New Colle Srl, il gruppo Fenice e le controllate Unsa spa, Il Forte Spa ed Euro srl. Non solo settore privato, ma anche pubblico.

Tra i grandi debitori ci sarebbero anche le municipalizzate del Comune di Roma, come ad esempio Acea o Metro C. Mps le aveva finanziate con altre tre banche. Un debito da 200 milioni di euro, poi rimodulato a 163 milioni. In questa storia però non bisogna solo guardare la lista di chi non ha ripagato il debito. Sotto i riflettori finiscono anche i nomi di chi ha concesso prestiti che non sarebbero rientrati. Come riporta il Fatto ci sono diversi dirigenti di istituti bancari che spesso sono finiti nel mirino della giustizia. Come ad esempio Antonio Di Matteo, ex direttore generale di Tercas che è stato chiamato in giudizio insieme ad alcuni clienti delle banche. L’ex direttore generale di Banca Marche è a giudizio per corruzione tra privati insieme ad alcuni immobiliaristi. L’ex presidente di Banca Etruria, Lorenzo Rosi è indagato per bancarotta. Veneto Banca ha invece portato in tribunale Vincenzo Consoli. Infine la Popolare di Vicenza ha deciso, sempre come ricorda il Fatto, di fare azione di responsabilità contro l’ex presidente Gianni Zonin. I risparmiatori dalle liste hanno tanto da imparare: sapere chi è i debitore ma anche chi concede prestiti con facilità può evitare altri disastri nelle banche del futuro.

Fonte: http://www.ilgiornale.it/news/cronache/banche-i-nomi-dei-debitori-e-chi-ha-dato-i-prestiti-1350083.html

loading...
Previous CLAMOROSO: BLITZ A SORPRESA DI VIRGINIA RAGGI, PROPRIO LÌ! "STRAORDINARIO"
Next "Ma quando vi è mai fregato dei gruppi in Europa?" Travaglio massacra la stampa e difende il M5S

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

News

95 miliardi buttati nel gioco, il triplo di quanto speso nell’istuzione! La prova che l’Italia si sta ammazzando da sola

di Francesco cancellato per l’Inkiesta.it 95 miliardi di euro sono più o meno il 4,4% del Pil italiano. Più del doppio di quanto le famiglie italiane spendano ogni anno tra

News

PARAGONE APRE GLI OCCHI AGLI ITALIANI – ALTRO CHE POST VERITA’ E SCEMENZE VARIE, CONCENTRIAMOCI SUI PROBLEMI VERI: LAVORO, IMMIGRAZIONE, EVASIONE GRANDI MULTINAZIONALI,

Di Gialuigi Paragone per il Fattoquotidiano.it Quante volte avete sentito dire che le Istituzioni hanno un passo lento rispetto alla velocità dei mercati e della finanza? Che scemenza colossale! Le istituzioni

News

Grande mossa della Raggi: Per risanare il debito del Comunevende all’asta le azioni Aeroporti di Roma: base 48 milioni

Il bando pubblicato sul sito del Campidoglio. Entra così nel vivo il piano di riorganizzazione delle partecipazioni affidato all’assessore Massimo Colomban Entra nel vivo il piano di riorganizzazione delle partecipazioni

News

SOROS SUL CORRIERE DELLA SERA SPIEGA A RENZI COME IMBROGLIARE GLI ITALIANI PER VINCERE IL REFERENDUM

George Soros è uno di quel 1% di super ricchi che decidono i destini del mondo, è uno di coloro che dovrebbero essere sottoposti ad un nuovo giudizio di Norimberga

News

UN ITALIANO SU TRE TRA I 25 I 64 HA PAURA DI FINIRE ALLA CARITAS CON LA PENSIONE CHE INCASSERÀ ED È PRONTO AD EMIGRARE

La globalizzazione cambia i tratti di un popolo, le caratteristiche peculiari. È un problema, certo, ci si uniforma inesorabilmente. Ma confrontarsi con il mondo senza muovere il tablet può aprire

News

“LA COLPA È DI CHI LA SPORCA, NON DI CHI LA GOVERNA”: PIERO ANGELA, UNICO A DIRE QUALCOSA DI SAGGIO SU ROMA

Piero Angela difende l’amministrazione capitolina e se la prende con quei romani che sporcano la città. Il celebre ed amatissimo giornalista televisivo e divulgatore scientifico si approccia al tema al