Travaglio elogia Di Maio: “Con Renzi ha sentito puzza di cadavere e lo ha umiliato”

120

Anche Marco Travaglio si esprime sulla decisione di Di Maio di non andare al confronto con Renzi. Lo dice tramite il suo editoriale odierno. Riportiamo il virgolettato

“Di Maio Luigi. Alla vigilia del voto sfida il sicuro sconfitto, il fu Renzi, a un dibattito in tv. La cara salma, non parendole vero, ha un sussulto (forse il rigor mortis): accetta e riprende quasi i colori. Ieri Giggino sente puzza di cadavere e si ritrae per umiliarlo, ma si fa pure dire che ha paura, per giunta di un feretro.”

Continua il giornalista, anche contro Orfini:

“Orfini Matteo. Nessuno l’ha visto perché non è andato in tv (ma del resto non lo vede nessuno neanche se ci va), però lui è fortissimo nel gioco senza palla. E infatti l’apporto sotterraneo del commissario del Pd romano s’è fatto sentire a Ostia. Due anni fa governava il Pd, poi il minisindaco fu arrestato e condannato a 5 anni per Mafia Capitale e arrivò il commissario; l’anno scorso il Pd arrivò dietro i 5Selle col 19,2%, ma stavolta han fatto ancora meglio: 13,6% dietro M5S e Fd’I, poco sopra Casa Pound. Di chi la colpa? Non certo di Orfini, mancherebbe altro. Azzardiamo un’ipotesi: è tutta colpa della Raggi.” FONTE

loading...

Potrebbe piacerti anche Altri di autore